E’ nata l’Associazione Banca del Tempo di Arezzo!


Ebbene sì! Il nostro progetto si è finalmente evoluto in una Associazione. Per festeggiare, ci siamo incontrati fra soci e soci fondatori per una camminata e picnic. E’ stata fra l’altro una bellissima occasione di scambio idee per disegnare il futuro della BdT di Arezzo.

Un progetto come la “Banca del Tempo”, avviato con passione, coinvolgimento, cura e successo da parte dell’”Associazione Famiglia Insieme”, ha insito nel suo nome il concetto della maturazione e della necessità, dopo un periodo di accudimento e insegnamenti, di provare a camminare da solo, magari volare insieme a chi finora ha fatto da “genitore”…

E’ così che abbiamo deciso, nel nostro tentativo di rendere omaggio a chi ci ha fornito gli strumenti e le idee con la propria esperienza e cultura associativa e aggregativa, di rendere la “Banca del Tempo” un’Associazione. In continuità con il progetto dell’”Associazione Famiglia Insieme” e sulle stesse tracce dell’inclusione e della coesione, tenendo conto dei mutamenti sociali repentini degli ultimi anni, vorremmo provare a fare il passo successivo. Coinvolgere sempre di più le persone e far crescere la comunità di scambio di saperi e abilità. Non prevalentemente nell’ottica di diffusione di una nuova economia – che a guardar bene nel passato tanto nuova non sarebbe – ma con l’obiettivo di rendere tutti partecipi della condivisione, della cura per gli altri, dello scambio che diventa legame. Ovvero un modello di economia e di ecologia che antepone i valori umani della convivenza in pace e armonia all’utilitarismo.

E’ dunque con lo spirito di solidarietà e di inclusione oltre all’utile pragmatismo, che ci si accinge a vivere questa nuova esperienza.

Un ringraziamento particolare va a Renata Dei, Laura Giusti e Francesca Costanzo che ci hanno seguito in questo percorso mettendoci passione, speranze e, appunto, tanto del loro Tempo.